Attualmente è la soluzione più efficace per l’allontanamento incruento dei volatili molesti in quanto ad intervalli di tempo prestabiliti l’impianto, costituito da due lunghe barre di acciaio parallele, è attraversato da un impulso elettrostatico il quale trasmette una scossa ai volatili appollaiati lungo la linea, spaventandoli e costringendoli alla fuga.

I prodotti

Esiste sempre una soluzione ad ogni problema

Shop online

Maggiori info

Consultaci per darti consigli e risolvere i tuoi problemi

Contatti

Il sistema elettrostatico rappresenta la soluzione più efficace attualmente disponibile per l’allontanamento incruento dei volatili molesti. Esso è costituito da due lunghe barre di acciaio parallele – le quali vanno a costituire il polo positivo ed il polo negativo del circuito – opportunamente sagomate e fissate lungo le superfici da dissuadere tramite staffette o piedini in materiale isolante (in genere di policarbonato). Ad intervalli di tempo prestabiliti l’impianto è quindi attraversato da un potente impulso elettrostatico (in genere non superiore agli 8000 V e ai 2,5 mA) il quale trasmette una forte scossa ai volatili appollaiati lungo la linea, spaventandoli e costringendoli alla fuga. È possibile regolare la frequenza e l’intensità delle scariche elettriche tramite una semplice centralina elettronica programmabile.

A differenza dei sistemi di tipo meccanico – i quali, costituendo unicamente una barriera fisica inerte contro le intrusioni, non comportano necessariamente un reale allontanamento degli uccelli molesti dall’edificio – l’impianto elettrostatico, a fronte di un investimento economico leggermente maggiore, rappresenta certamente la soluzione più efficace e duratura: il violento shock subito e l’impossibilità di attribuirlo ad una fonte precisa ed identificabile sviluppa negli uccelli un forte senso di paura ed insicurezza che li porta ad abbandonare completamente la struttura dissuasa. Inoltre, date le ridotte dimensioni delle linee elettriche e lo scarso spazio richiesto per la posa dei binari metallici(solitamente 2,5 cm in altezza ed altrettanto in profondità), l’impianto di tipo elettrostatico, considerati tutti gli altri dispositivi di tipo fisico e meccanico a disposizione sul mercato, è generalmente quello di minor impatto visivo.
dissuasore1dissuasore2dissuasore3dissuasore4

Consumo dell’impianto elettrostatico

Considerata la normale dissipazione energetica cui sono soggetti i binari metallici (pioggia, neve, accidentali depositi di sporcizia), un impianto elettrostatico di medie dimensioni può arrivare ad assorbire fino a 30 Whdurante il suo utilizzo a pieno carico, più o meno lo stesso fabbisogno energetico di una comune lampadina di media potenza. Il consumo totale si attesta perciò attorno ai 260 kW/anno, equivalenti a circa € 40 di spesa in bolletta.