Le zanzare ricordano l’odore degli umani

31.01.2018

Distinguono i 'buoni' dai 'disgustosi'

Le zanzare non pungono a caso: ricordano l’odore degli esseri umani e sanno riconoscerlo, distinguendo i ‘buoni’ dai ‘disgustosi’. È quanto emerge dallo studio pubblicato sulla rivista Current Biology. La ricerca potrebbe aprire la strada a nuove strategie per evitare il contagio di malattie trasmesse dalle zanzare.

I ricercatori dell’Università americana Virginia Tech, coordinati da Jeffrey Riffell, hanno studiato in particolare le zanzare Aedes Aegypti, vettori di infezioni virali come dengue, chikungunya, febbre gialla e Zika. Per ‘addestrarle’ a riconoscere un odore associandolo a un trauma, hanno usato un macchinario che le espone a diversi odori e simula spostamenti d’aria simili a quelli generati nei tentativi di schiacciarle. “Un odore sgradevole provoca nelle zanzare una risposta avversa come quella agli insetticidi, che può durare anche diversi giorni”, ha spiegato Riffell.

Lo studio dimostra che ha un fondamento scientifico l’idea che le zanzare non colpiscano a caso, ma mostrino preferenze (uno dei modi di dire è che pungano chi ha il sangue dolce). Una caratteristica, questa, che potrebbe essere sfruttata a nostro vantaggio cercando la ricetta giusta per apparire disgustosi per le zanzare, evitando così la trasmissione di malattie.

Secondo gli autori, un messaggero delle cellule nervose, la dopamina, potrebbe avere un ruolo in questi processi di apprendimento. Zanzare modificate geneticamente per essere prive di recettori per la dopamina mostrano, infatti, difficoltà a ricordare e distinguere gli odori. “Il passo successivo – ha concluso Riffell – sarà capire le basi genetiche e neuronali del comportamento delle zanzare per ideare strumenti più efficaci per il controllo degli esemplari vettori di malattie”.

Trattato dal “Ansa” il canale della scienza


Back

Le news più lette

MONTEBELLUNA: Dopo la cimice, dall’Asia è in arrivo una nuova minaccia per gli agricoltori dell’area montellina: la Vespa velutina, un calabrone di origine asiatica, che attacca le api per cibarsene. L’insetto è arrivato in Francia nel 2004 viaggiando con le merci provenienti dall’Asia provocando perdite negli alveari fino al 50% . La vespa velutina si è poi diffusa in altri Paesi…

Il Settore Ambiente del Comune di Treviso ha recentemente incaricato SGD Group, per una campagna larvicida zanzare su oltre 22 mila tombini del territorio del capoluogo della Marca. Il Comune di Treviso ha quindi attivato il servizio che si sta compiendo grazie anche a SGD Group, che infatti ha accettato l’incarico sostenendo l’intero costo del prodotto utilizzato, larvicida biologico al…

Ultimi post pubblicati

Con importanza assoluta volta a: – tutela dell’igiene e del decoro urbano; – eliminazione di possibili veicoli di diffusione di patologie che possano interessare l’uomo (profilo sanitario); – limitazione dei danni arrecati dal colombo nei contesti urbani sono di competenza del Comune, che opera applicando le disposizioni del Piano di Controllo in coordinamento con l’Amministrazione Provinciale; – protezione del patrimonio…

SGD Group, data l’attuale emergenza maltempo, informa che l’innalzamento straordinario dei corsi d’acqua, con il possibile allagamento di vaste aree, potrebbe spingere i roditori, in particolar modo il Rattus Norvegicus, ad abbandonare le proprie tane e quindi far notare maggiormente la loro presenza in superficie. SGD Group è sempre al vostro fianco per aiutarvi a gestire l’eventuale presenza indesiderata di…

Shop Online: potrebbero interessarti

GB001Ridimensionata
26,84

EUR

Controllo Insetti

Tipologia di prodotto: Collanti

Scheda prodotto Scopri
mosquitoPatriot
549,00

EUR

Controllo Insetti

Ambiente: Esterno

Tipologia di prodotto: Attrezzature

Scheda prodotto Scopri
IANUSRidimensionata
268,00

EUR

Controllo Insetti

Ambiente: Interno

Copertura lampada (mq): > 100

Scheda prodotto Scopri